FUSION KIT – GOMMA SILICONICA + LEGA

41,70

Descrizione

FUSION KIT – GOMMA SILICONICA RTV-689 PER FUSIONI CON LEGHE BASSOFONDENTI
Il Fusion Kit da la possibilità, anche al neofita, di avvicinarsi al modellismo militare, con la soddisfazione di realizzare in casa la propria collezione di soldatini in piombo. Anche l’esperto modellista gradirà i risultati ottenuti con il kit.
Il Fusion Kit comprende:
  1. La gomma siliconica RTV-689 con relativo catalizzatore per realizzare lo stampo. Come modello si può utilizzare un figurino già esistente in plastica o in piombo, sul quale, volendo, si possono apportare delle modifiche utilizzando cera o plastilina.
  2. Un flacone con la polvere di grafite, da cospargere nello stampo per facilitare la scorrevolezza del metallo fuso.
  3. Due lingotti di lega metallica bassofondente “buona lega” specificatamente preparata per la fusione dei figurini. La buona lega ha un punto di fusione molto basso, inferiore al piombo, a confronti però possiede una elevata durezza e mantiene il colore argenteo inalterato nel tempo. Non emana odori ne fumi durante la fusione.
Modalità d’uso:
 

La gomma siliconica RTV-689 (la cui scheda tecnica viene riportata in seguto) tende a sedimentare. È necessario mescolare bene prima di ogni prelievo. La sua maggior durezza e minor elasticità rispetto alle altre gomme non consentono con semplici stampi monovalva di sformare pezzi molto dettagliati o con forti sottosquadro. Occorre costruire stampi a due valve.

Predisporre una cassettina a cielo aperto delle dimensioni adeguate. Collocare sul fondo uno strato di argilla o di plastilina e posizionare il modello da riprodurre in orizzontale, annegato fino a metà. Regolarizzare lo strato di argilla con una scatolina, facendolo aderire al modello, seguendo la linea di divisione ottimale. Creare il canale di colata con un rilievo di argilla; praticare alcune cavità coniche che serviranno come chiavi di riferimento per la centratura delle due valve.

Prelevare dal contenitore la quantità di gomma occorrente, pesandola in una bilancia; aggiungervi 5% di catalizzatore T-5. Per dosare il catalizzatore potete usare una siringa graduata: 1 cc. equivale a 1 grammo, quindi 5 cc. su 100 gr. di gomma. Mescolare accuratamente con una spatola a lama allungata cercando di raschiare le pareti e il fondo del contenitore in modo da ottenere una mescola omogenea.

Colare la gomma fino a coprire abbondantemente la metà del modello sporgente e fare vulcanizzare per 18 – 20 ore. Il giorno seguente si toglie la gomma e si rimuove l’argilla che incastonava metà modello, lasciando solo quella per creare il canale di colata.

Attenzione: la gomma siliconica aderisce su se stessa. Per evitare che le due parti si attacchino, è necessario stendere un leggero velo di crema Nivea su tutta la superficie della valva già vulcanizzata, compresa la semi impronta del modello. Per maggior sicurezza cospargere poi con del borotalco, soffiando via l’eccesso.

Ricollocare il modello nella sua sede della valva avendo cura di farlo aderire perfettamente.

Colare la seconda valva.

Attendere fino al giorno seguente prima di aprire lo stampo.

Rifinire il canale di colata con un taglierino, e praticare gli sfoghi d’aria nei punti opportuni incidendo con il taglierino.

SCHEDA TECNICA:

RTV-689 – GOMMA SILICONICA LIQUIDA DA COLATA

Gomma siliconica di alta durezza e alta resistenza alla temperatura, la RTV-689 si presta alla realizzazione di stampi per una ristretta gamma di applicazioni che sono però fondamentali.

RTV-689 è un elastomero siliconico che vulcanizza con una reazione di policondensazione mediante l’aggiunta di un catalizzatore.

Applicazioni 

Stampi per la riproduzione di:

– Prodotti tecnici

– Suole delle scarpe

– Oggetti in leghe bassofondenti

Vantaggi 

– Facilità di messa in opera

– Bassa retrazione lineare e ottima tenuta termica degli stampi ottenuti

– Facilità di distacco delle copie grazie all’antiaderenza degli elastomeri siliconici

– Notevole fedeltà nella riproduzione dei dettagli

– Alta durezza

– Buona resistenza a rottura

La particolare formulazione realizzata per conferirle alta resistenza alla T, conferisce alla RTV-689 ottime resistenze anche all’aggressione chimica di resine epossidiche e cemento.

Unico svantaggio è il basso allungamento a rottura.

Caratteristiche della gomma prima della catalisi 

– Colore: rosso

– Densità: 1,5 Kg/l (23°C)

– Viscosità: 30.000 mPa.sec (23°C)

Rapporto parte A / parte B 

100 gr parte A / 100 gr parte B

Caratteristiche della miscela gomma-catalizzatore (Misurate a 23°C, 50% di umidità relativa)

– Proprietà/Catalizzatore: T-5

– Specificità: standard

– Colore: rosso

– Pot-Life (min): 180

– Tempo di sformatura (h): 24

Caratteristiche del vulcanizzato (Misurate a 23°C dopo 96 ore)

– Proprietà/Catalizzatore: T-5

– Durezza Shore A: 55

– Allungamento a rottura (%):100

– Resistenza a trazione (MPa): 4.0

– Ritiro lineare (%): < 0,8

Consigli di lavorazione 

Le condizioni ottimali di lavorazione sono 23°C e 50% di umidità relativa. Temperature più alte e/o tassi di umidità relativa più alti, riducono il pot-life e il tempo di indurimento e maturazione. Al contrario, Temperature più basse e tasso di umidità relativa più basso aumentano i due tempi. Si sconsiglia l’uso a Temperature inferiori ai 20°C e superiori ai 30°C, pena un peggioramento delle  capacità meccaniche e resistenze chimiche del vulcanizzato.

Riuniti i due componenti in un recipiente a tutta apertura e con pareti e fondo lisci, si amalgama con una spatola a lama stretta e allungata per circa un minuto, avendo cura di raschiare bene le pareti ed il fondo del recipiente, in modo da ottenere una miscela omogenea in tutta la massa.

Mescolare lentamente onde evitare un eccessivo inglobamento di bolle d’aria.

Prima di colare è bene far riposare l’impasto almeno 10 minuti per permettere la deaerazione.

Colare la gomma lentamente a lato del modello da riprodurre, precedentemente posizionato all’interno di un contenitore: in questo modo il modello verrà ricoperto gradualmente senza rischio che rimangano bolle d’aria.

In corrispondenza dei dettagli sporgenti e dei sotto squadri, agire con un pennellino per  favorire la fuoriuscita delle bolle d’aria  che tendono a formarsi in questi punti. Colmare lo stampo in modo da ricoprire abbondantemente il modello.

Per mantenere lo stampo in efficienza e allungarne la durata quando viene usato  per ottenere molte copie consecutive, è consigliabile seguire questi accorgimenti: ritemprarlo ogni 20 stampate collocandolo in un forno per circa un’ora a 100°C  onde permettere l’evaporazione dei solventi o altre sostanze assorbite dalla gomma. Inoltre si può pennellare lo stampo con olio di silicone, in modo che la gomma  riseccata dall’uso  riassorba il silicone che man mano ha perso.

Al termine del lavoro non occorre lavare i recipienti e le spatole imbrattate di gomma; dopo vulcanizzata si stacca facilmente dagli attrezzi, lasciando le superfici pulite e senza residui.

Modifica della viscosità 

Spesso può risultare interessante ridurre la viscosità della RTV-689; ciò si ottiene addizionando, prima di aggiungere il catalizzatore, OLIO DI SILICONE PROCHIMA. L’aggiunta massima di OLIO DI SILICONE, per non compromettere le proprietà finali dopo la reticolazione, non deve superare il 10%.

Degassificazione 

Il composto catalizzato può essere degassificato sotto vuoto. Questo permette di eliminare le bolle d’aria che potrebbero formarsi nel prodotto finito.

In genere la degassificazione è fatta sotto vuoto da 30 a 50 mbar per una quindicina di minuti effettuando due depressioni successive.

La scelta di un recipiente ad elevato rapporto diametro/altezza permette di accelerare l’operazione di degassificazione.

Stoccaggio

24 mesi a temperature comprese tra -5°C e +30°C negli imballaggi originari.