Metal Fluid METALLO BIANCO 1 kg

24,90

Categoria:

Descrizione

Metal Fluid METALLO BIANCO Prochima 1 kg – Per colate a freddo senza fusione

METALFLUID è un conglomerato di graniglie metalliche in legante resinoso. Viene normalmente utilizzato per colata in stampi di gomma siliconica (ma anche in stampi rigidi di pezzi relativamente semplici, privi di sottosquadro) per realizzare pezzi in metallo a freddo senza fusione. 
 
Dopo la polimerizzazione si ottiene un sinterizzato composto all’ 80-85% di metallo puro (l’eccesso di resina, occorsa come veicolo e affiorata in superficie, viene eliminata dopo l’indurimento). 
Il pezzo ottenuto dovrà quindi poi essere carteggiato con carte ad alto numero e lucidato con pasta abrasiva lucidante o prodotti liquidi lucidanti per eliminare la leggera patina superficiale di resina e scoprire tutta la bellezza del metallo.
 
METALFLUID è disponibile in quattro metalli: BRONZO, OTTONE, RAME, METALLO BIANCO.
 
Caratteristiche tecniche dei componenti:
 
COMPONENTE  RESINA
 
Aspetto: Liquido
Odore: Pungente caratteristico dello Stirene
Peso Specifico: 1,1 ± 0,1 gr/cm3
Densità relativa del Vapore (aria = 1): Non determinato
Tensione di Vapore: Non determinato
Punto di Fusione: Stirene -30°C
Punto di Ebollizione: Stirene 145°C
Punto d’infiammabilità: Stirene 32°C
Punto d’accensione: Stirene 490°C
Limiti d’infiammabilità in aria: Stirene 1,1 – 8% in volume
Tensione di vapore: Stirene 0,6 kPa a 0°C
Densità dei vapori relativa all’aria: Stirene 3,6
Solubilità in acqua: Stirene 0,031% a 25°C
COMPONENTE METALLO BIANCO
Aspetto e forma: Polvere sferica
Colore: Grigio-argento metallico
Peso Specifico: 7,14 gr/cm3 (20°C)
Densità apparente: 1,5-3,5 gr/cm3
Punto di Fusione: 419
Punto di Ebollizione: 908
T acc. in aria (°C) per polveri < 53µm (99%): 440 (strato) – 700 (nube)
Concentrazione minima d’esplosione in aria: 490 gr/m3
Infiammabilità spontanea: No
Solubilità in acqua: No
Dati di lavorazione:
– Miscela di lavorazione: 700 gr polvere/300 gr resina;
– 1 Kg miscela resina/metallo = 200 cc circa;
– Dose catalizzatore: 2% (con siringa 1 cc = 1 gr; con contagocce 20 gocce = 1 gr).
Consigli di lavorazione:
 
Prelevare dalla lattina la quantità di resina necessaria, in base alla mole del pezzo da realizzare. Aggiungere 2 % di catalizzatore (2 grammi su 100 gr di resina) e mescolare bene.
Aggiungere la polvere metallica poco alla volta mescolando di continuo fino ad ottenere un impasto di consistenza cremosa ma scorrevole.
Versare nello stampo in gomma siliconica, cercando di evitare il ristagno di bolle d’aria, specialmente nei sottosquadro. Per favorire la fuoriuscita delle bolle d’aria si vibra lo stampo percuotendolo dall’esterno. Negli oggetti più complessi si passa un pennellino o uno stecchino immergendoli nell’impasto in corrispondenza dei dettagli durante la colata.
Con una corretta catalisi a 20° C l’impasto inizia a gelificare dopo circa 45 minuti e indurisce in 120-150’.
Prima dell’indurimento la polvere metallica si compatta grazie all’elevato peso specifico e l’eccesso di resina affiora in superficie; essa va eliminata mediante carteggiatura dopo l’indurimento. Per questo motivo l’impasto deve avere un’alta percentuale di metallo onde evitare un eccessivo affioramento di resina. A tal proposito è bene che lo stampo abbia un bordo più alto del pezzo in modo da raccogliere la resina in eccesso.
Qualora la resina affiorasse eccessivamente si può ovviare aggiungendo altra polvere metallica che andrà a compattarsi nella resina in eccesso aumentando il volume del conglomerato; così facendo la resina in eccesso potrebbe debordare dallo stampo.
Il pezzo esce dallo stampo ricoperto da un leggero strato di resina che cela il metallo e dovrà essere levigato per eliminare la patina e portare il metallo a nudo. Si possono usare carta abrasiva, feltri e pagliette abrasive o spazzole di acciaio. Infine si procede alla lucidatura.
Il metallo nudo si comporta come vero metallo: si ossida a contatto dell’aria. Per mantenere la sua lucentezza occorre proteggerlo con una finitura trasparente o lucidarlo con frequenza. Si può invece accelerare il processo di ossidazione, creando la patina antica, con tamponatura delle tante soluzioni acide leggere.
METAL FLUID è un prodotto poliestere quindi emana odore di stirolo che persiste per qualche giorno: areare l’ambiente di lavoro, tenere lontano dalla portata dei bambini e non gettare i residui nelle fognature.
Confezioni: 
Le confezioni disponibili sono da 1 kg complete di catalizzatore.
Il catalizzatore nel flaconcino è la dose per tutta la resina contenuta nella lattina: nel caso in cui si debba frazionare il contenuto del Metal Fluid per preparare quantità minori bisogna ridurre tutti i componenti in proporzione. Il catalizzatore va dosato al 2% sulla resina pura.
Caratteristiche del Metal Fluid:
  • Fedeltà di riproduzione
  • Buona stabilità dimensionale, ritiro quasi nullo
  • Buona resistenza all’urto, all’acqua e all’invecchiamento
  • Ottima verniciabilità.
Stoccaggio: 
 
Temperatura di stoccaggio: 10° – 30° C.